Archivi del mese: settembre 2018

I libri proibiti.

Si è conclusa sabato scorso la “Banned Books Week” e anche la nostra biblioteca ha aderito con un’iniziativa simpatica (anche se non c’è nulla di simpatico nel proibire i libri). In biblioteca faceva bella mostra di sè uno scaffale con … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, diritti e doveri, in biblioteca, personali | Lascia un commento

Aperitivo in villa.

Oggi, in occasione delle “Ville aperte in Brianza 2018”,  negli ambienti di Villa Sottocasa, sede del Must (il museo del territorio), è stata organizzata una visita guidata accompagnata, nei vari ambienti del Museo, da un aperitivo veramente particolare. L’aperitivo consisteva … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Il piacere della disinformazione.

Fino allo scorso anno scolastico (quando frequentavo quotidianamente dei preadolescenti) consideravo un imperativo morale e quasi un dovere professionale avere in qualche modo contezza dei loro interessi e delle loro passioni. Così, resistendo al mal di pancia e ad un … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, personali | Lascia un commento

U come uva.

Quando ero bambina l scuola cominciava il primo ottobre e, dopo un periodo di varia lunghezza passato a compilare pagine e pagine di aste, puntini e cerchietti, si passava ad imparare a scrivere le vocali. Ricordo che la maestra scriveva, … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, i giorni della scuola, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

La casina delle civette.

Nel parco di Villa Torlonia, un po’ defilata rispetto alla residenza del principe, c’è una piccola costruzione, dall’aspetto bizzarro che ricorda un po’ la casa della Famiglia Addams, si tratta della Casina delle Civette. L’edificio, nato come costruzione rustica o … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

In attesa dell’autunno.

L’autunno astronomico è già iniziato, ma là fuori è ancora estate, fa ancora caldo (a sentire le previsioni ancora per pochi giorni) e c’è ancora un’atmosfera da vacanza. Il clima non mi aiuta ad entrare nella mia nuova vita perché, … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, i giorni della scuola, personali | Lascia un commento

Il piacere di ritrovarsi.

Sembra che il tempo non passi mai ( e qualche volta che passi troppo in fretta), che si allunghi e si accorci come un elastico, che si arrotoli su se stesso catturandoci in una spirale costellata di attimi irripetibili, ma, … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, i giorni della scuola, personali | Lascia un commento

Una quieta bellezza.

Roma, pur con tutti i suoi problemi, con il suo traffico, con le folle di turisti che si aggirano tra i Fori e il Colosseo, che siedono sulla scalinata di Piazza di Spagna scattandosi un selfie, ha sempre il potere … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, personali | Lascia un commento

La fabbrica dei sogni.

Cinecittà nasce nel 1937 quando Mussolini decise di dare nuovo impulso all’industria cinematografica (dopo l’incendio nel 1935 degli studi Cines che si trovavano presso la Basilica di San Giovanni) e inizialmente constava di settantatré edifici tra i quali si contavano … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, chi è di scena, mondo di celluloide, personali | Lascia un commento

Il Colle.

Pochi giorni dopo il suo insediamento il Presidente Mattarella aveva annunciato di avere l’intenzione di aprire il Quirinale (che fino ad allora era visitabile solo sporadicamente) perché gli italiani potessero entrare in quella che non doveva essere solo la residenza … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, diritti e doveri, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento