Archivi categoria: mondo di celluloide

La fabbrica dei sogni.

Cinecittà nasce nel 1937 quando Mussolini decise di dare nuovo impulso all’industria cinematografica (dopo l’incendio nel 1935 degli studi Cines che si trovavano presso la Basilica di San Giovanni) e inizialmente constava di settantatré edifici tra i quali si contavano … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, chi è di scena, mondo di celluloide, personali | Lascia un commento

Due fustini in cambio di uno.

Per quelli della mia generazione era l’elegante signore che, all’entrata di un supermercato, fermava le acquirenti con i carrelli colmi, invitandole a fare uno scambio (quanto vantaggioso?) tra un fustino di detersivo di una nota marca, con due più anonimi … Continua a leggere

Pubblicato in chi è di scena, così è la vita, mondo di celluloide, televisione | Lascia un commento

La fantasia del nonno.

Mio nonno era nato a Parma, in una regione dove, fino a non molto tempo fa, i neonati ricevevano in dono nomi fantasiosi, ispirati alla storia o a personaggi letterari e, d’altra parte, i suoi genitori si chiamavano Saffo e … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, mondo di celluloide, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Peccato!

Tre anni fa, durante il viaggio in Turchia, una della esperienze più piacevoli è stato scivolare un pomeriggio sulle acque del Bosforo, a bordo di un piccolo battello. Lungo la sponda asiatica si susseguivano le residenze del periodo ottomano, spesso … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, mondo di celluloide | Lascia un commento

Dichiarazione di voto.

C’è chi oggi vota, c’è chi ha già votato (per l’Academy Award, il premio Oscar per intenderci) Io saprei benissimo per chi votare. Come miglior film scelgo “Dunkirk“, una pellicola che, per molti versi, mi ha emozionato come mi succede … Continua a leggere

Pubblicato in mondo di celluloide, personali | Lascia un commento

Benvenuti a Vigata.

Vigata non è un punto sulla carta geografica della Sicilia infatti, così come l’immaginario capoluogo Montelusa, non esiste nella realtà, ma è più reale del vero soprattutto da quando la Rai ha cominciato a produrre le storie del Commissario Montalbano, … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, in biblioteca, mondo di celluloide, personali, persone e personaggi, televisione | Lascia un commento

Batman, un uomo in calzamaglia.

Su Netflix ho trovato un capolavoro assoluto: “Batman: The Movie” girato nel 1966, quando Batman dalle nostre parti era ancora l’Uomo Pipistrello (e Superman era noto come Nembo Kid). A differenza dei film più recenti che hanno come protagonista l’eroe mascherato, … Continua a leggere

Pubblicato in mondo di celluloide, passato (quasi) remoto, personali, televisione | Lascia un commento

Palinsesti quasi estivi (ovvero il ritorno di Don Camillo e Peppone).

Quando si avvicina l’estate le televisioni tendono a concentrarsi un po’ meno sull’auditel, i palinsesti si fanno meno aggressivi  e si torna a rispolverare inossidabili “vecchie glorie” che comunque riscuotono sempre un po’ di attenzione. In questo periodo quasi estivo, … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, in biblioteca, mondo di celluloide, passato (quasi) remoto, personali, televisione | Lascia un commento

Storie dimenticate.

Tutti ricordiamo i passi incerti di Armstrong sul suolo lunare, tutti ricordiamo quei “piccoli passi” diventati nell’immaginario collettivo un “balzo da gigante per l’umanità”; molti di noi, soprattutto quelli della mia generazione, ricordano il volto sorridente di John Glenn al … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, mondo di celluloide, parliamo di donne, persone e personaggi | Lascia un commento

Qualcosa in comune.

Trascorriamo l’intervallo mensa in giardino, visto che c’è un po’ di sole, mi siedo sul muretto e, mentre i maschi e qualche ragazza un po’ più sportiva si impegnano in estenuanti tornet di calcio e pallavolo, tiro fuori lo smartphone … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, e adesso musica, i giorni della scuola, mondo di celluloide, personali | Lascia un commento