Archivi categoria: personali

Monete di cioccolato e lampadine.

Ogni anno il Natale arriva sempre più presto e le vie del paese sono già illuminate da decine di lampadine (ma, in fondo, qualcuno dirà, per noi ambrosiani è già iniziato l’Avvento e quindi il clima natalizio è di rigore). … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Cosa sa fare un libro?

Un libro sa fare veramente molte cose: interessa, appassiona, insegna, diverte, guida alla scoperta di nuovi mondi, fa vivere infinite vite. Ma i libri per bambini fanno molto di più perché spalancano loro le porte di un paese fantastico fatto … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, in biblioteca, personali | Lascia un commento

Il mio dolore per Venezia.

Guardo Venezia devastata dall’acqua alta che, in questi giorni, mi ricorda tanto quella terribile del ’66 e mi si stringe il cuore, e sento dentro un sentimento di rabbia per ciò che poteva e doveva essere fatto e non è … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, diritti e doveri, personali | Lascia un commento

Milano anni 60.

“Milano anni 60. Storia di un decennio irripetibile” è il titolo di una mostra allestita negli spazi di Palazzo Morando, nel cuore del Quadrilatero, che racconta gli anni del boom economico e le vicende che hanno contribuito la rendere Milano … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, Milano nel cuore, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Il racconto della storia.

Spesso, alla sera, mi regalo qualche ora di relax davanti alla televisione, ma non mi appassiono a film, telefilm, talk show e talent, piuttosto preferisco cercare su Youtube le conferenze del professor Barbero (soprattutto quelle del “Festival della Mente” di … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, passato (quasi) remoto, personali, persone e personaggi | Lascia un commento

Il vicolo dei lavandai.

Il vicolo è un angolo di Milano dove si respira un’atmosfera di altri tempi, di tempi in cui il lavoro era duro e non c’erano le macchine ad alleviare la fatica degli uomini e delle donne. Il vicolo deve il … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, Milano nel cuore, passato (quasi) remoto, personali | 1 commento

Mumac.

Il Mumac (il “Museo della macchina per caffè” del gruppo Cimbali che sorge a Binasco, alle porte di Milano) è un interessante museo d’impresa, che offre ai visitatori una ricchissima collezione di macchine per il caffè espresso, quelle da bar, … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Il Muro.

La mia prima volta a Berlino fu nell’agosto del 1971 e avevo diciotto anni, si trattava di un viaggio organizzato dal nostro Oratorio, il muro che divideva la città era lì ormai da dieci anni e sembrava ineluttabilmente incrollabile. Berlino … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Come e perché rinunciare alla dieta.

In realtà non sono proprio a dieta, ma cerco di controllare quello che mangio per evitare di debordare, per riuscire a continuare a salire le scale di corsa, perché sentirmi leggera mi piace e mi fa stare bene. D’estate, di … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, il piacere del cibo, personali | Lascia un commento

Il coraggio di testimoniare.

Alzarsi in piedi davanti alla senatrice Liliana Segre non è solo un segno di rispetto per la persona, ma anche per la sua storia e per la grande dignità con cui ha saputo, in questi anni, testimoniarla. Liliana Segre è … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, diritti e doveri, passato (quasi) remoto, personali, persone e personaggi | Lascia un commento