Archivi categoria: personali

10 Giugno 1940.

. “Ho bisogno soltanto di qualche migliaio di morti ” aveva affermato Mussolini “per potermi sedere da ex-belligerante al tavolo delle trattative”. E così, il 10 giugno del 1940, proprio ottant’anni fa il Duce annunciava davanti ad una folla entusiasta, … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, passato (quasi) remoto, personali | 1 commento

Inguaribile ottimismo.

In piena pandemia, quando non era ancora chiaro se e quando saremmo usciti di casa, per respirare un minimo di normalità ho fatto un colpo di testa e ho prenotato due viaggi per il mese di ottobre (le vacanze estive … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, personali | Lascia un commento

Se domani…

Se domani decidessi, all’apertura dei confini regionali, di uscire dalla mia Lombardia ci sono tanti luoghi dove andrei volentieri, soprattutto perché, senza turisti stranieri, probabilmente sarebbe più tranquillo visitarli. Tornerei per l’ennesima volta a Firenze per illuminarmi dei marmi delle … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, personali | Lascia un commento

La prematura dipartita del pettegolezzo.

Oggi, mentre ero seduta al bar, ad un tavolino rigorosamente all’aperto e un po’ defilato, mi sono resa conto che il tanto decantato “distanziamento sociale” ha prodotto, se non altro, una interessante conseguenza. Ci sono gruppetti di amiche sedute ai … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, personali | Lascia un commento

Vacanze a corto raggio.

Per noi che viviamo nella terra di Lombardia pensare alle vacanze è abbastanza problematico: ci sono nazioni che, almeno per ora, ci sbarrano i confini, ci sono regioni che vorrebbero chiederci improbabili “passaporti sanitari”, siamo sempre timorosi che i numeri … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, le mie montagne, personali | Lascia un commento

L’emozione dell’incontro.

Era da tre mesi che non vedevo mia madre che vive in una Rsa, a poche decine di metri da casa mia e, anche se l’ho sentita spesso per telefono l’impossibilità di incontrarla, dovuta logicamente alle cautele per evitare possibili … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, personali | 1 commento

Ricordo di un uomo.

Il 28 maggio 1980 veniva assassinato Walter Tobagi, giornalista impegnato, lucido scrittore, acuto accademico, ma soprattutto una persona per bene. Aveva solo trentatré anni e io lo avevo incontrato in Università perché avevo sostenuto con lui l’esame di storia moderna … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, Milano nel cuore, personali, persone e personaggi | Lascia un commento

Difficili convivenze.

Tutte le mattine, mentre bevo il primo caffè con lo sguardo perso tra i fiori del mio balcone e cerco di programmare la giornata, arrivano con un’aria vagamente prepotente, da padroni di casa. Sono due piccioni, presumo una coppia (o … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, personali | Lascia un commento

Ofelè fa el to mesté !

Il dialetto milanese ha una serie infinita di modi di dire, ricchi di arguzia e ironia, che esprimono idee che sarebbe difficile tradurre in italiano con la stessa immediatezza e incisività: “Ofelè fa el to mesté” è una di queste, … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, Milano nel cuore, personali | Lascia un commento

Il bivio di Capaci.

Quando, arrivando dall’aeroporto di Punta Raisi, ci si avvicina a Palermo sull’autostrada A19 si passa sotto il cartello che indica l’uscita per Capaci, lì vicino c’è una grande stele che ricorda le vittime dell’attentato ed è impossibile non sentire un … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, diritti e doveri, passato (quasi) remoto, personali | 1 commento