Archivi categoria: personali

Il ratin.

Ratin, nella lingua meneghina, significa “topolino” e stava ad indicare un piccolo aggeggio che, quando la Galleria Vittorio Emanuele era illuminata a gas, prima che nel 1883 venisse costruita la centrale elettrica a carbone di via di Santa Redegonda, correva … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, Milano nel cuore, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Burrasca sul lago.

E’ un mese di maggio ben strano, con le temperature che improvvisamente si abbassano e poi, a distanza di poche ore, si impennano fino a diventare quasi estive. Domenica scorsa il lago di Como era particolarmente arcigno, il vento batteva … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, personali | Lascia un commento

Profumo di primavera.

Dopo la burrasca del week end (di solito succede nel week end che il tempo si guasti e le temperature crollino) è tornato il sole ed è tornata la primavera con i suoi colori e con i suoi profumi. I … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, le mie montagne, personali | Lascia un commento

Una domenica particolare.

Fa freddissimo in questa prima domenica di maggio, il cielo è grigio e minaccioso e alle otto del mattino la stazione Centrale di Milano è percorsa da un brivido gelido. La grande arcata della stazione inquadra, laggiù lontanissimo, uno sbuffo … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Quando il bon ton si chiamava “educazione”

Un tempo non si parlava di “bon ton”, anzi forse non si parlava neanche tanto di “buona educazione”, non se ne parlava, ma i genitori e tutti gli adulti che vivevano a stretto contatto con un bambino si prodigavano per … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Un’altra Milano.

C’è la Milano dei monumenti, dei turisti in file più o meno ordinate, del Quadrilatero della moda con le vetrine scintillanti, dei caffè e degli aperitivi (chi si ricorda la “Milano da Bere”?), dei locali sui Navigli. E poi c’è … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, Milano nel cuore, personali | Lascia un commento

Il ponte del XXV Aprile.

Non mi riferisco, come potrebbe sembrare, all’infilata di giorni di vacanza da Pasqua al Primo Maggio che una fortunosa congiunzione astrale ha regalato soprattutto agli scolari (ma in alcuni casi anche ai lavoratori). Il Ponte XXV Aprile ( o per … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

25 Aprile 1945.

“Cittadini, lavoratori! Sciopero generale contro l’occupazione tedesca, contro la guerra Fascista, per la salvezza delle nostre terre, delle nostre case, delle nostre officine. Come a Genova e a Torino, ponete i Tedeschi di fronte al dilemma: arrendersi o perire” Sandro … Continua a leggere

Pubblicato in passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Il dolore lontano.

La sacralità della Pasqua è stata funestata da una serie di attentati in Sri Lanka dove si piangono decine e decine di vittime e centinaia di feriti, ma le immagini scorrono sugli schermi televisivi quasi in sordina. Una settimana fa … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, personali | Lascia un commento

Silenzio e riflessione.

Almeno una volta all’anno fa bene prendersi un po’ di tempo per fare silenzio intorno a noi e soprattutto dentro di noi e riflettere sul dolore, sulla morte. Fa bene restare sospesi in questa attesa della resurrezione e del trionfo … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, personali | Lascia un commento