Archivi categoria: diritti e doveri

Tränenpalast.

Ai tempi della divisione, ai tempi del muro questo edificio era soprannominato “palazzo delle lacrime” ed era il posto di frontiera (un po’ meno celebre del Checkpoint Charlie) tra le due Berlino. L’edificio, collocato accanto alla stazione di Friedrichstraße, era … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, diritti e doveri, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Rompere il silenzio.

Per molti giorni non ho scritto neppure una parola perché sono stata a guardare, perché volevo capire, perché non amo scrivere in preda alle emozioni, ma preferisco fare chiarezza dentro di me. Ho seguito la vicenda della Sea-Watch, l’agonia dei … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, diritti e doveri, parliamo di donne, personali | Lascia un commento

Settantacinque anni fa.

Settantacinque anni fa, proprio come oggi, avveniva lo sbarco in Normandia, il D-Day preludio della liberazione della Francia e dell’Europa e della sconfitta del Nazismo. Ieri, sulle coste inglesi, sono avvenute le solenni celebrazioni dell’evento alla presenza di quasi trecento … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, diritti e doveri, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Caramelle dagli sconosciuti.

“Mai accettare caramelle dagli sconosciuti” mi ripetevano i miei genitori quando mi mandavano sola per il mondo, con un po’ di trepidazione, ma consapevoli che arriva un momento in cui il cucciolo deve poter lasciare il nido. Le caramelle altro … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, diritti e doveri, personali | Lascia un commento

Ritorno alla normalità.

All’indomani dello spoglio dell’ultima scheda si può archiviare anche questa campagna elettorale (anche se in Italia ormai sembra di vivere un clima da campagna elettorale permanente) e anche i social tornano alla normalità. Spariscono le frecciate all’avversario di turno, svaniscono … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, diritti e doveri, personali | Lascia un commento

Indifferenza.

“Indifferenza” è la parola scritta a caratteri cubitali all’entrata del “Binario 21”, il Memoriale della Shoah di Milano fortemente voluto da Liliana Segre, sopravvissuta ad Auschwitz, dove era stata deportata con il padre all’età di tredici anni, determinata testimone dello … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, diritti e doveri, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

La sconfitta del “secchione”.

Quando ero bambina (e anche adolescente) mi piaceva andare a scuola, mi piaceva studiare e capire e non tanto, e non solo, perché in casa mia c’era un po’ il mito del “pezzo di carta”, ma perché la mia innata … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, diritti e doveri, i giorni della scuola, in biblioteca, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Il giorno prima di Santa Lucia.

Oggi è il giorno di Santa Lucia, ieri era il 12 dicembre, il giorno che per me, e credo per tutti quelli della mia generazione, è ancora e sempre l’anniversario della strage di Piazza Fontana, della bomba nella Banca Nazionale … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, diritti e doveri, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Strasburgo.

Strasburgo è una città stupenda posta nel cuore dell’Europa, è un crocevia della storia, è un luogo simbolo del desiderio, spesso difficile e impervio, di pace che ha attraversato ( e credo attraversi ancora) l’Europa dopo gli orrori delle guerre … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, diritti e doveri, personali | Lascia un commento

L’immediatezza del simbolo.

Oggi, in occasione della “Giornata internazionale contro la violenza sulle donne” nel mio paese l’Amministrazione comunale ha deciso di piantare un albero rosso che simboleggi l’attenzione delle istituzioni e della comunità nei confronti di questo problema che, soprattutto in tempi … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, diritti e doveri, parliamo di donne, personali | 1 commento