Archivi categoria: mondo di celluloide

Palinsesti quasi estivi (ovvero il ritorno di Don Camillo e Peppone).

Quando si avvicina l’estate le televisioni tendono a concentrarsi un po’ meno sull’auditel, i palinsesti si fanno meno aggressivi  e si torna a rispolverare inossidabili “vecchie glorie” che comunque riscuotono sempre un po’ di attenzione. In questo periodo quasi estivo, … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, in biblioteca, mondo di celluloide, passato (quasi) remoto, personali, televisione | Lascia un commento

Storie dimenticate.

Tutti ricordiamo i passi incerti di Armstrong sul suolo lunare, tutti ricordiamo quei “piccoli passi” diventati nell’immaginario collettivo un “balzo da gigante per l’umanità”; molti di noi, soprattutto quelli della mia generazione, ricordano il volto sorridente di John Glenn al … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, mondo di celluloide, parliamo di donne, persone e personaggi | Lascia un commento

Qualcosa in comune.

Trascorriamo l’intervallo mensa in giardino, visto che c’è un po’ di sole, mi siedo sul muretto e, mentre i maschi e qualche ragazza un po’ più sportiva si impegnano in estenuanti tornet di calcio e pallavolo, tiro fuori lo smartphone … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, e adesso musica, i giorni della scuola, mondo di celluloide, personali | Lascia un commento

La fabbrica di via Lipowa.

Al numero quattro della via Lipowa, nel quartiere industriale al di là della Vistola, vicino al ghetto sorge una fabbrica storica che un tempo si chiamava “Deutsche Emaillewarenfabrik” e che, dopo la celebre pellicola di Spielberg, per molti è diventata … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, mondo di celluloide, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

La quarta parete.

Oggi pomeriggio in classe abbiamo visto un film ormai vecchissimo “La storia infinita” che i miei ragazzini di prima media (o almeno la maggior parte di loro) non avevano mai visto. La storia è affascinante e narra  del regno di … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, i giorni della scuola, mondo di celluloide | Lascia un commento

Le belle famiglie di una volta.

Si scatena la polemica contro “Kung fu Panda” colpevole di instillare la teoria “gender” nelle menti indifese dei nostri bambini: il Panda Po, infatti, avrebbe un padre adottivo che lo alleva da solo in mancanza della madre morta  per salvarlo, … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, in biblioteca, mondo di celluloide, personali, persone e personaggi | Lascia un commento

Ave Cesare.

La Hollywood del 1951, il nuoto sincronizzato alla Ester Williams, i peplum con i fondali di cartapesta (sullo stile “La tunica” o “Ben Hur” per intendersi), un George Clooney in costume da centurione per tutta la durata del film, la … Continua a leggere

Pubblicato in mondo di celluloide, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Finalmente… l’oscar.

Finalmente l’oscar per la migliore colonna sonora premia Ennio Morricone (che pure nel 2007 era stato insignito dell’oscar alla carriera) e lo premia per una musica importante, per un film importante, come ha chiosato il Maestro stesso nel breve discorso … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, mondo di celluloide, persone e personaggi | Lascia un commento

Mi sa che Di Caprio…

Temo che anche quest’anno Leonardo di Caprio rischi di non vincere l’oscar come migliore attore e un po’ mi dispiace perché ormai da molti anni ha dimostrato, con interpretazioni come nel film Aviator, di non essere un attore “bello e … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, mondo di celluloide, personali, persone e personaggi | Lascia un commento

Il tema di Tara.

Il tema di Tara è un brano musicale struggente che fa parte della colonna sonora del film “Via col Vento” e che sottolinea i momenti più drammatici della vita della protagonista, la capricciosa, bellissima e determinata Rossella O’Hara. Chi ha … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, e adesso musica, mondo di celluloide, persone e personaggi, televisione | Lascia un commento