Archivi categoria: e adesso musica

Note, parole ed emozioni.

L’emozione è palpabile nel salone gremito per il “Concerto della memoria”, un’emozione profonda, un’emozione buona che aiuta a dare forma concreta a  pensieri e memoria. Sistemo i fogli sul leggio, do un’ultima occhiata al testo e poi, nella penombra della … Continua a leggere

Pubblicato in chi è di scena, così è la vita, e adesso musica, personali | Lascia un commento

Immagina … oggi più che mai.

Immagina non ci siano nazioni Non è difficile da fare Niente per cui uccidere e morire E nessuna religione Immagina tutta la gente Che vive in pace…. Medito sull’incredibile attualità di queste parole scritte quasi mezzo secolo fa, un inno … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, e adesso musica, personali, persone e personaggi | Lascia un commento

Settembre.

Mi piace il mese di settembre perché ha il sapore di un nuovo inizio. Settembre è il mese in cui inizia l’anno scolastico, ma il lavoro non mi spaventa perché le vacanze di solito mi  lasciano una scia di energia … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, e adesso musica, i giorni della scuola, personali, poesia | Lascia un commento

Un po’ di musica.

Rientro in casa e le stanze mi sembrano sempre più vuote, vuote e silenziose, avvolte nella leggera penombra delle tapparelle quasi completamente abbassate per lasciare fuori il sole estivo. Anche i miei passi sembrano silenziosi mentre mi aggiro per casa … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, e adesso musica, personali | 2 commenti

Rain and tears.

“Rain and tears are the same…” cantava la voce potente di Demis Roussos, io, ragazzina da poco iscritta al ginnasio, mi ero innamorata di quella musica accattivante, di quei testi semplici (anche da tradurre), di quella voce particolare e (perchè … Continua a leggere

Pubblicato in e adesso musica, persone e personaggi | Lascia un commento

Tu dimmi quando…

Mi piaceva la musica di Pino Daniele, mi piaceva quella voce acuta, mi piacevano le armonie, le sonorità, mi piaceva quel suo “cantare” Napoli fuori dalla tradizionale retorica che, nell’immaginario collettivo, solitamente caratterizza la città partenopea. C’era Napoli, nelle sue canzoni, … Continua a leggere

Pubblicato in e adesso musica, personali | Lascia un commento

Il violinista sul tetto.

I violinisti non stanno proprio sul tetto, come nei fantasiosi dipinti di Chagall, ma affacciati alle finestre di Palazzo Reale in occasione dell’incrociarsi di due eventi culturali di grande spessore: la chiusura di “Jewish and the City” e l’inaugurazione della … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, e adesso musica, impara l'arte, Milano nel cuore | Lascia un commento

“Quanta strada…

…nei miei sandali, quanta ne avrà fatta Bartali” cantava Paolo Conte (ma anche Enzo Jannacci) in una delle canzoni che amo di più, una canzone dalle immagini estremamente efficaci come “quel naso triste come una salita” e “quegli occhi allegri … Continua a leggere

Pubblicato in e adesso musica, passato (quasi) remoto, persone e personaggi | Lascia un commento

Musica.

Comprendo che in estate il caldo e l’allungarsi delle giornate facciano venire voglia di stare fuori di casa un po’ di più, soprattutto alla sera. Comprendo che il parco sotto casa mia sia un luogo ideale per trascorrere le serate … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, e adesso musica, ecco perché mi lamento, personali | Lascia un commento

Emozione.

Poco fuori dall’abitato, al di là della trafficatissima autostrada A4, sorge la chiesetta di Santa Maria in Campo, un edificio quasi millenario molto suggestivo, più volte restaurato e attualmente usato solo per le funzioni religiose nel mese di maggio e … Continua a leggere

Pubblicato in e adesso musica, impara l'arte, personali | 1 commento