How many roads…

Quante strade dovrà percorrere un uomo, prima di essere chiamato “uomo” ?

Sarà forse perchè tanti anni fa ho cantato spesso questi versi, con una chitarra intorno al fuoco, seduta per terra, spalla  a spalla con ragazzi e ragazze che provenivano da mezza Europa, un’Europa che allora era tagliata in due da un muro, sarà per la speranza che questi versi risvegliavano, sarà per il desiderio di pace che la mia generazione, nata dopo una guerra, cresciuta nel clima della guerra fredda, sentiva con particolare forza, sarà perchè questi versi sono legati alla mia giovinezza, sarà per tutti questi motivi che oggi ho accolto con gioia la notizia che l’autore di questi versi, cantati con una voce un po’ nasale su armonie quasi elementari, ha vinto il premio Nobel per la letteratura.

E poco importa che si siano levate, anche dalle nostre parti, voci di dissenso: il bello del premio Nobel è che non viene assegnato con il televoto, o con un referendum, o da una giuria di “esperti”, ma ad insindacabile giudizio dai membri dell’Accademia di Stoccolma (come indicato da Nobel stesso nel suo testamento) e quindi le polemiche sono prive effetto.

Anche nel 1997 ci furono accese polemiche, sempre dalle nostre parti, quando fu insignito del premio Nobel Dario Fo ed è quanto meno singolare che proprio oggi, nel giorno del Nobel al menestrello, il grande giullare sia arrivato, per dirla con i versi di Bob Dylan, a bussare alla porta del cielo.

Portone

 

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in chi è di scena, così è la vita, e adesso musica, in biblioteca, personali, persone e personaggi. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.