Archivi categoria: e adesso musica

“La mia letizia infondere”

Il 27 gennaio 1901 moriva a Milano Giuseppe Verdi nell’albergo “Grand Hotel et de Milan” in Via Manzoni non molto lontano dal Teatro Alla Scala e i milanesi, che avevano imparato ad apprezzalo e ad amarlo, sostavano davanti alle sue … Continua a leggere

Pubblicato in chi è di scena, e adesso musica, Milano nel cuore, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Autarchia.

Leggo oggi che è stato depositato un progetto di legge che prevederebbe, nelle trasmissioni radiofoniche, che una canzone su tre, fra quelle trasmesse, sia cantata da artisti italiani, scritta da autori italiani e prodotta in Italia con l’obiettivo di puntare … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, e adesso musica, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Sono solo canzonette.

Il dopo festival, come tutti gli anni, è il momento non solo dei commenti, più o meno taglienti, ma anche delle recriminazioni, delle ripicche, delle discussioni infinite (nei salotti televisivi) su chi doveva vincere e non ha vinto e viceversa. … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, e adesso musica, personali, televisione | Lascia un commento

Stille Nacht, heilige Nacht.

E’ una delle canzoni natalizie più famose (dalle nostre parti nota col titolo “Astro del Ciel”) che fu eseguita per la prima volta la vigilia di Natale del 1818, proprio duecento anni fa, nella chiesa di San Nicola a Oberndorf, … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, e adesso musica, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

A disen “la canzon la nass a Napoli”.

Ogni tanto, nella casa di riposo dove vive mia madre, arriva un coro che allieta gli ospiti con canzoni un forse po’ datate, ma piene di ritmo e di allegria. Sono canzoni di tanto tempo fa che parlano di amori … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, e adesso musica, Milano nel cuore, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Quella musica….

Ascoltavo la musica dei Beatles da ragazzina e, a ben guardare, la ascolto ancora adesso perchè quando ho bisogno di rilassarmi, quando ho bisogno di un po’ di musica per riempire le ore di un viaggio in aereo, in treno, … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, e adesso musica, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Giovani dentro.

Sul palco di Sanremo passano i Pooh in ordine sparso, capelli grigi e rughe a profusione, tornano i Decibel (a trentotto anni da “Contessa”) e persino i giovani del Gruppo “Lo stato sociale” si fanno accompagnare da una ballerina ottantenne … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, e adesso musica, passato (quasi) remoto, televisione | 1 commento

Il suono di una fisarmonica.

Mi piace il suono della fisarmonica, è gioioso e malinconico al tempo stesso, ha risonanze antiche, ma anche fresche e vivaci, ha un sentore di festa, di danze in una notte d’estate su un’aia, di svago dopo una giornata di … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, e adesso musica, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Perchè studiare i “Promessi sposi”?

Perchè studiare Leopardi, Pascoli o Manzoni? Perchè perdere tempo a leggere un’opera d’arte se nella vita dovrò collegare dei cavi, o usare un computer o programmare un automa o progettare un ponte o pilotare un aereo o studiare una nuova … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, e adesso musica, i giorni della scuola, impara l'arte, in biblioteca, personali | 1 commento

Musica a Palazzo.

Questa sera Palazzo Rasini era straordinariamente aperto e tutto illuminato per ospitare lo spettacolo itinerante “Il matrimonio di Figaro” messo in scena nelle sale fastose del primo piano e nello splendido Salone di Apollo dalla associazione musicale “Claudio Monteverdi” con … Continua a leggere

Pubblicato in chi è di scena, e adesso musica, impara l'arte, personali | Lascia un commento