Archivi del mese: Dicembre 2018

Un’altra valigia, un altro volo.

Manca veramente poco a Capodanno e se la tradizione ci insegna che “Natale con i tuoi…”, subito dopo Santo Stefano è già ora di pensare alla valigia per il viaggio breve (o, se vogliamo, il “week end lungo”) di fine … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, personali | 2 commenti

L’arte intorno.

Capita in queste giornate di grandi abbuffate di sentire la necessità di una passeggiata soprattutto per smaltire le libagioni e le calorie interiorizzate. Capita anche che, ogni tanto, la foschia si diradi e il sole sembri improvvisamente più tiepido e … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, impara l'arte, personali | Lascia un commento

Cosa non è il Natale.

Possiamo allestire un presepe con angeli e stelle, possiamo accendere tutte le luci, ma non dobbiamo mai dimenticare che cosa il presepe ci racconta: il Figlio di Dio che si fa ultimo tra gli ultimi, che condivide con gli ultimi … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, personali | Lascia un commento

Babbo Natale.

Per qualche anno è stato un “must”, ma ora (per fortuna) sembra scemare la moda dei pupazzi di Babbo natale appesi (… e talora impiccati) a finestre e balconi. I primi, devo ammettere, erano  simpatici, anche se un po’ inquietanti, … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, personali | Lascia un commento

Stille Nacht, heilige Nacht.

E’ una delle canzoni natalizie più famose (dalle nostre parti nota col titolo “Astro del Ciel”) che fu eseguita per la prima volta la vigilia di Natale del 1818, proprio duecento anni fa, nella chiesa di San Nicola a Oberndorf, … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, e adesso musica, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Il buio e la luce.

Nel mese di dicembre cade il solstizio d’inverno, il giorno più buio dell’anno, quello in cui le tenebre sembrano mangiarsi tutta la luce, ma anche quello in cui le ore notturne arrivano al massimo, poi le giornate cominciano impercettibilmente al … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, personali | Lascia un commento

Aria di casa.

Alla mia nascita mia madre si dimise dall’ufficio dove lavorava (allora si usava così) e cominciò a fare la mamma a tempo pieno e allora il lavoro delle casalinghe era una faccenda tosta. Da quando ho ricordi vedo la mia … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, il piacere del cibo, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Gli angeli intorno a noi.

Quando ero bambina il mio angelo custode deve aver rischiato più di una volta l’esaurimento nervoso, perchè ero vivacissima, mi arrampicavo sugli alberi, correvo a perdifiato inciampando spesso (le cicatrici sulle mie ginocchia ne sono una prova tangibile), mi mettevo … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, personali | Lascia un commento

Per fare un presepe.

Per fare un presepe in fondo basterebbero Maria, Giuseppe, il Bambino e una grotta dove trovare riparo contro il freddo delle notti invernali perchè, quando facciamo memoria dell’Incarnazione, il nucleo fondamentale della narrazione è proprio questo: una giovane coppia, la … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, personali | Lascia un commento

Elogio della polenta.

E’ il piatto invernale per eccellenza, almeno dalle mie parti, appare per magia con i primi freddi, calda, fumante, dal colore giallo che mette allegria. Un tempo era la regina di tutte le tavole brianzole, anzi spesso era l’unica protagonista … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, il piacere del cibo, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento