Il buio e la luce.

Nel mese di dicembre cade il solstizio d’inverno, il giorno più buio dell’anno, quello in cui le tenebre sembrano mangiarsi tutta la luce, ma anche quello in cui le ore notturne arrivano al massimo, poi le giornate cominciano impercettibilmente al allungarsi e ci rassicurano perchè ci dicono che anche la notte più lunga ha un termine e poi spunta il sole.

Sarà proprio perchè dicembre è un mese così buio che accendiamo tante luci nelle nostre case e nelle nostre città e le luminarie natalizie forse simboleggiano più di quello che immaginiamo, forse non sono solo un modo un po’ ingenuo e retorico di festeggiare il Natale, ma ci ricordano il nostro desiderio di luce.

Non solo le comunità di tradizione cristiana accendono le luci, ma anche il mondo ebraico festeggia, nei primi giorni di dicembre, Hanukkah, la festa della consacrazione del Tempio, che è anche la Festa delle Luci e questo forse significa, al di là delle diversità delle credenze religiose, che tutti gli uomini vivono il buio con particolare disagio e quando si trovano nelle tenebre trovano conforto nella speranza della luce.

Milano - Luci di Natale in Corso Como

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in così è la vita, personali. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.