Archivi del mese: gennaio 2017

La Sinagoga Centrale.

In Via Guastalla sorge la Sinagoga Centrale di Milano, un imponente edifico costruito su progetto di Luca Beltrami nel 1892 per rispondere alle esigenze di culto della comunità ebraica di Milano cresciuta numericamente nel corso dell’ottocento in seguito ai provvedimenti … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, Milano nel cuore, personali | Lascia un commento

Oasi.

Nel cuore di Milano, proprio dietro l’Università Statale si apre una minuscola oasi di tranquillità e di silenzio: i Giardini della Guastalla, uno dei parchi più piccoli, ma tra i più antichi della città. In origine il giardino era annesso … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, Milano nel cuore, personali | Lascia un commento

Sola.

Ieri ho vissuto un momento di acuta solitudine: mentre chiacchieravo come sempre, come tutti i giorni con mia madre lei mi ha tranquillamente confidato di non aver mai avuto una figlia. Ho cercato di raccontarle, con infinita pazienza, chi sono, … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, personali | Lascia un commento

Non leggete questo post.

Chi pensa che ormai sia passato troppo tempo, che è ora che i morti seppelliscano i morti, che abbiamo sentito parlare fin troppe volte di Auschwitz e dei campi di concentramento, che “un po’ sì, ma poi basta”, che sarebbe … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, diritti e doveri, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

La colpa.

Liliana Segre, sopravvissuta ad Auschwitz ed oggi lucida ed appassionata testimone della Shoah, usa spesso l’espressione “la colpa di essere nati” per definire l’unica colpa che può essere imputata a tanti innocenti che hanno conosciuto l’orrore delle leggi razziali, della … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, diritti e doveri, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Parole e riflessioni.

Tra le mani i fogli, con gli occhi scorro poesie, testimonianze, racconti che sabato prossimo leggerò per la celebrazione della Giornata della Memoria. Non ho bisogno di cercare le emozioni dentro di me, le parole sono così crude, evocative, lucide … Continua a leggere

Pubblicato in in biblioteca, passato (quasi) remoto, personali, poesia | 1 commento

La Pisana.

Il mio amore per i libri e per la letteratura viene da lontano e, incredibile a dirsi, la televisione ha avuto un ruolo non secondario nella genesi di questo sentimento. Quando la televisione ( e chi la governava) si sentiva … Continua a leggere

Pubblicato in in biblioteca, personali, poesia, televisione | 1 commento

Nella civilissima Milano.

Non è passata neppure una settimana da quando anche a Milano sono state poste le prime “Pietre d’inciampo“, i sampietrini collocati davanti alle case dove vivevano gli ebrei deportati ed assassinati nei campi di sterminio, e già è stata imbrattata … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, diritti e doveri, Milano nel cuore, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Ricordando.

Quando si invecchia la memoria fa brutti scherzi: qualche volta annebbia i ricordi più vicini e magari dimentichiamo quello che abbiamo fatto il giorno prima, ma in compenso permette che affiorino immagini e sensazioni legate ad un passato che credevamo … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Un libro è per sempre.

Mi piacerebbe trasmettere ai miei ragazzi, a tutti i miei ragazzi, l’amore per la lettura, mi piacerebbe che capissero quanto un libro possa  essere fonte di ispirazione, quanto possa accompagnarti nella vita, quanto possa insegnarti. Quando apro un libro è … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, in biblioteca, personali | Lascia un commento