Archivi del mese: aprile 2018

Quando sparì la terza classe.

Nel 1956 le Ferrovie dello Stato abolirono ufficialmente la terza classe anche se le carrozze dai sedili di legno furono promosse come per magia alla seconda classe: in pratica i viaggiatori, soprattutto per quanto riguarda i treni locali, continuarono a … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

I tornelli.

In previsione di un eccezionale afflusso di turisti per il ponte del 1° Maggio Venezia inaugura i tornelli che dovrebbero contribuire a smaltire e deviare il grande numero di visitatori che, generalmente, puntano sul “Triangolo delle Bermuda” tra Rialto e … Continua a leggere

Pubblicato in Senza Categoria | Lascia un commento

La fantasia del nonno.

Mio nonno era nato a Parma, in una regione dove, fino a non molto tempo fa, i neonati ricevevano in dono nomi fantasiosi, ispirati alla storia o a personaggi letterari e, d’altra parte, i suoi genitori si chiamavano Saffo e … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, mondo di celluloide, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

La nuova generazione.

Con l’arrivo della bella stagione il cortile del condominio si riempie di voci e di giochi di bimbi ed è consolante sentire questi suoni perchè è il segno che la vita si rinnova, che i bimbi di qualche anno fa … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, personali | Lascia un commento

Di quale parte?

Oggi, poco dopo la sfilata per celebrare la Festa della Liberazione, sentivo qualcuno commentare che si tratta di una festa “di parte” e che, come tale, andrebbe abolita o quanto meno ricordata in tono minore, senza tanti orpelli, discorsi e … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, diritti e doveri, passato (quasi) remoto, personali | 2 commenti

Se il giallo mette allegria…

Il giallo è un colore allegro, forse perchè esplode in primavera, forse perchè nei disegni dei bambini il sole è giallo (è incredibile come tutti lo colorino in questo modo anche se, a ben guardare, all’alba e al tramonto è … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, personali | Lascia un commento

Una bella storia.

Due giorni prima della partenza del Giro d’Italia, che quest’anno prenderà il via da Gerusalemme  il 4 maggio, lo Stato di Israele conferirà la cittadinanza onoraria postuma a Gino Bartali che già nel 2013 era stato dichiarato “Giusto fra le … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, passato (quasi) remoto, persone e personaggi | Lascia un commento

Educazione e democrazia.

Sono stata la prima della mia famiglia ad iscrivermi ad un liceo, sono stata la prima ad iscrivermi all’università, nata poco dopo la guerra in una famiglia non ricchissima, da genitori che, a causa delle vicissitudini della vita e della … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, diritti e doveri, i giorni della scuola, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

La Kasa dei Libri.

La “Kasa dei Libri” è un luogo sorprendente, ma estremamente accogliente, non è una biblioteca anche se tutte le pareti sono letteralmente coperte da scaffali strapieni di libri, non è una sede espositiva anche se ospita mostre d’arte e di … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, in biblioteca, Milano nel cuore, personali | Lascia un commento

Bocciature.

Nelle ultime ore è stato un po’ come aprire il vaso di Pandora e da ogni parte spuntano video, girati in quelle classi dove “sarebbe” proibito usare il cellulare, nei quali si ripetono gesti di prepotenza inaudita nei confronti dei … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, i giorni della scuola, personali | Lascia un commento