Inverno senza neve.

In questo pezzo d’Italia, sulle Prealpi Orobiche, il cielo è inesorabilmente terso, tutti guardano in su, nella speranza di scorgere qualche nube, è un intero mondo col naso all’aria composto da turisti in attesa di togliere gli sci dalla naftalina e da commercianti e operatori turistici del luogo che desiderano “salvare” la stagione.

C’è un po’ di neve artificiale “sparata” su alcune piste, ma anche l’occhio vuole la sua parte e la vista dei pendii e delle creste coperti da uno spesso strato di neve è impagabile.

Ieri sono salita in quota, il panorama è ampio e di una bellezza incredibile, le catene e le vette si susseguono fino all’orizzonte, velate di foschia che le rende quasi irreali e magiche, ma sono anche tristemente spoglie, coperte di erba arida, c’è un senso struggente di abbandono su queste montagne senza gente, dove il silenzio è denso e palpabile.

Cammino su spruzzi di neve ghiacciata, che resiste negli angoli in ombra, cammino senza sforzo perché fa freddo e non si sente la fatica della salita, mi soffermo ad osservare piccoli fiori secchi, abbarbicati alla roccia con un istinto di sopravvivenza disperato, poi quando arrivo in cima alla cresta si spalanca il panorama imponente di queste montagne silenziose.

Mi sento immersa nella luce abbagliante del sole: in fondo a me la montagna piace anche così.

panorama

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in le mie montagne, personali e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Inverno senza neve.

  1. Alberto scrive:

    Grazie per le belle sensazioni che ci descrivi. Certo che con la neve sarebbe un’altra cosa.

  2. enrico scrive:

    un sereno 2008
    enrico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.