Quasi estate.

Il rientro dal lungo ponte non è stato facile, immergersi di nuovo nella routine del lavoro dopo dieci giorni di vacanza è quasi traumatico anche perchè la temperatura si è improvvisamente rialzata e i ragazzini si perdono, guardano fuori dalla finestra quasi imbambolati e si legge negli occhi di tutti il desiderio di correre nei prati.

In questi casi si apprezza il fatto di abitare in un paese che, pur distando una ventina di chilometri da Milano, pur trovandosi in una zona altamente antropizzata e industrializzata vicinissima ad una delle autostrade più trafficate d’Italia, ha conservato tante aree verdi ed è circondato dai campi.

Così anch’io ho ceduto alla tentazione di fuggire e, approfittando del caldo pomeriggio soleggiato, ho fatto una passeggiata tra i campi che, in questi giorni, si sono accesi di colori incredibili.

Sembra proprio che sia già arrivata l’estate.

fiori gialli

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in fotografia, personali. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Quasi estate.

  1. chit scrive:

    Però oggi qui a Trieste, di “aria d’estate”
    a dire il vero tirava solo l’aria… 😀

  2. filo scrive:

    Qui in riviera l’estate è arrivata! Ma prima di godercela prepariamoci ad affrontare quest’ultimo mese di super lavoro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.