Pausa di riflessione.

Lo so che è un po’ scontata, ma è sempre bellissima e fa pensare questa poesia di Antonio De Curtis, il grande Totò: ‘A livella.

Qui riporto solo la chiusa finale, ricca di quella sapienza popolare che solo la poesia dialettale sa donare.

…’A morte ‘o ssaje ched’e”…. e una livella.

‘Nu rre, ‘nu maggistrato, ‘nu grand’ommo,

trasenno stu canciello ha fatt’ ‘o punto

c’ha perzo tutto, ‘a vita e pure ‘o nomme

tu nun t’he fatto ancora chistu cunto?

Perciò, stamme a ssenti… nun fa’ ‘o restivo,

suppuorteme vicino – che te ‘mporta?

Sti ppagliacciate ‘e ffanno sulo ‘e vive

nuje simmo serie… appartenimmo â morte!”..

.Croce nel pascolo

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in così è la vita, poesia. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Pausa di riflessione.

  1. Pingback: ‘a livella - Antonio de Curtis - (Totò) « Poesie e dediche

  2. chit scrive:

    Grandissimo pezzo di un magistrale Totò!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.