Camminare in un sogno.

Ho trascorso l’adolescenza e la giovinezza nello studio della cultura e della letteratura greca (… e latina, ma con minore trasporto), poi la vita mi ha portato altrove, ma l’amore per il mondo greco è rimasto intatto e, a tradimento, riaffiora di tanto in tanto.

Per questo motivo, quando mi sono ritrovata al cospetto dei templi di Agrigento, ho provato la sensazione di camminare in un sogno e l’ho fatto quasi in punta di piedi, per non svegliarmi, per prolungare a lungo la gioia di contemplare quelle antiche pietre.

Avrei voluto restare sola, in silenzio e avrei voluto poter entrare tra le colonne del tempio della Concordia e scorrere le scanalature delle colonne con la punta delle dita, e togliere le scarpe per sfiorare con i piedi il calore della pietra.

Purtroppo non è possibile perchè nei luoghi di tanta meraviglia si aggirano folle di turisti rumorosi e la prudenza impone di chiudere l’accesso ai templi.

Ho potuto solo sfiorare colonne e capitelli con lo sguardo.

Agrigento (Sicilia)

Agrigento (Sicilia)

Agrigento (Sicilia)

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in appunti di viaggio, così è la vita, i giorni della scuola, personali. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.