Un po’ di coraggio.

Ci vuole un po’ di coraggio (o forse ce ne vuole tanto) a immaginare di imbarcare venticinque pargoli di prima media su un autobus extraurbano per andare a Monza a visitare il Duomo, con la cappella di Teodolinda (e la corona ferrea) e il Museo del Duomo con la spettacolare “Chioccia con i pulcini”.

Ci vuole coraggio a sostenere lo sguardo vagamente stupito e adirato degli altri viaggiatori alla vista dei posti inesorabilmente occupati.

Ci vuole anche un po’ di coraggio a pensare di attraversare un incrocio cittadino, con il semaforo verde che resta acceso per quindici brevissimi secondi, con venticinque pargoli che procedono un po’ ciondolanti senza curarsi delle auto che sgasano pronte a scattare.

Ci vuole coraggio, o forse no, forse semplicemente basta prendere qualche precauzione, mantenere la calma e affrontare tutta la faccenda con un briciolo di ottimismo.

In fondo coraggio, prudenza, calma e ottimismo sono spesso appannaggio delle donne (… e delle donne insegnanti in particolare) e oggi è proprio la Giornata internazionale della Donna.

Comunque tornare a casa tutti quanti sani e salvi non ha prezzo.

Monza

 

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in appunti di viaggio, i giorni della scuola, parliamo di donne, personali. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.