Nuove frontiere dell’italianità.

Mi ha fatto sorridere la notizia riportata da LaRepubblica secondo la quale il vicesindaco di Treviso si sarebbe  scagliato  (il condizionale è d’obbligo) contro i cani  di provenienza  esotica: basta con i labrador, i pechinesi, gli husky, bisogna ritornare alle razze nostrane, quindi immagino che oltre al lupo italiano saranno bene accetti il pastore bergamasco, il pastore maremmano e il mastino napoletano.

Forse avranno diritto di cittadinanza anche il pastore tedesco, il pastore scozzese e il lupo alsaziano, in fondo si tratta di animali “comunitari” e come tali probabilmente beneficeranno del  trattato di Schengen.

Qui mi fermo perchè l’unico commento che mi sento di esprimere è un costernato “no comment”.

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in così è la vita. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Nuove frontiere dell’italianità.

  1. eva carriego scrive:

    ciao, sciura, io non ho riso: sto perdendo il mio sense of humor

  2. Anonima scrive:

    I Veneti sono peggio dei meridionali

  3. S. scrive:

    La tutela e promozione delle razze autoctone non mi pare così scandalosa. Si fa con tante di altre specie (suini, bovini, ecc.).

    Comunque hai dimenticato almeno l’orrendo lagotto romagnolo.

  4. riccardo u. scrive:

    Mi sembra una notizia assurda. Credo che certi amministratori dovrebbero occuparsi di problemi ben più importanti.
    Comunque, penso che questo sia un ulteriore segno di come un malinteso senso di appartenenza e di identità conduca ad iniziative che definirei ridicole.
    Ma tra il comico ed il ridicolo c’è una differenza. E non è divertente.

    P.S.: passi a visitare il mio blog? Beninteso, se ti fa piacere.

  5. maria angela scrive:

    cercano visibilità, gli amministratori.e qui mi fermo anch’io, no comment.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.