Corsi accelerati di storia dell’arte.

Non è facile far appassionare gli adolescenti allo studio della storia dell’arte infatti per loro, abituati a vivere in mezzo a migliaia di immagini, a vederle ripetute in modo quasi infinito, non è facile apprezzare l’unicità, preziosa e irripetibile, di un’opera del genio e della creatività umana.

Senza la percezione dell’unicità non è facile emozionarsi al cospetto di un dipinto o di una scultura, per chi ha visto centinaia di riproduzioni del Cenacolo di Leonardo è quasi impossibile farsi catturare dal fascino del dipinto, così fragile e quasi inaccessibile.

Se non c’è emozione è quasi impossibile che ci sia rispetto e allora può succedere di non considerare un atto grave il danneggiamento di una scultura, lasciata lì, isolata, a dar lustro ad una piazza, si può giocare con essa e magari spezzarne un pezzetto, in fondo a chi può importare?

Credo che siano indispensabili corsi accelerati (e obbligatori) di storia dell’arte, se non altro per imparare a rispettare, se non ad amare, l’enorme patrimonio di capolavori che popola il nostro Paese.

Roma

 

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in diritti e doveri, i giorni della scuola, impara l'arte, personali. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.