Il Palazzo della Cultura e della Scienza.

Un tempo (… e a quanto pare anche ora) girava a Varsavia un detto: “Il panorama di Varsavia è bello se visto dal Palazzo della Cultura perché non si vede il Palazzo della Cultura”.

L’edificio, imponente ed altissimo, fu donato dall’Unione Sovietica per volere di Stalin alla città ed, evidentemente, non fu molto apprezzato visto che rappresentava un simbolo ingombrante dello stalinismo.

Negli anni settanta, forse anche perchè ero influenzata dalle parole dei miei amici polacchi, mi sembrava bruttissimo grigio e triste.

Oggi forse anche perchè sono maturata e i miei gusti in fatto di architettura sono mutati mi è sembrato molto più interessante.

All’interno, ancora in puro stile sovietico, ci sono musei, mostre e spazi per conferenze mentre due ascensori scintillanti (ma minuscoli) portano al trentesimo piano da dove si gode il panorama della città che è bellissimo forse perchè, come dicevano e dicono ancora, il Palazzo della Cultura non si vede.

Polonia (Notturno) - Varsavia

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, insegnante di lettere, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in appunti di viaggio, così è la vita, passato (quasi) remoto, personali. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.