Sulla stessa barca.

L’espressione “stare sulla stessa barca” indica la situazione in cui alcune persone condividono le stesse vicende, vivono le stesse esperienze più o meno facili, si sostengono e si aiutano a vicenda.

Nulla spiega il senso della frase come stare davvero (letteralmente) a bordo di una barca a vela con tre ragazzini mentre un vento teso e impetuoso gonfia le onde e fa inclinare lo scafo in modo sconcertante, quando le manovre diventano più complesse e ogni virata richiede attenzione e anche un po’ di forza fisica.

In questi casi si comprende come tutti debbano collaborare, senza smanie di protagonismo e senza “chiamarsi fuori”, per riportare la barca in porto, si comprende come tutti siano necessari e tutti debbano mettere le proprie abilità al servizio degli altri per raggiungere un obiettivo comune.

In questi casi la “scuola di vela” diventa una scuola di vita.

Dervio - Scuola di vela - Sul lago

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, insegnante di lettere, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in appunti di viaggio, così è la vita, i giorni della scuola, personali. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.