Peccato!

Tre anni fa, durante il viaggio in Turchia, una della esperienze più piacevoli è stato scivolare un pomeriggio sulle acque del Bosforo, a bordo di un piccolo battello.

Lungo la sponda asiatica si susseguivano le residenze del periodo ottomano, spesso minuscole, ma elegantissime, con le persiane chiuse per mitigare il sole caldo, con i colori spesso contrastanti con l’azzurro dell’acqua e il verde degli alberi.

Sulla superficie dell’acqua scivolavano, rumorose e ingombranti, delle imbarcazioni mercantili di grandi dimensioni e una di quelle, precisamente un cargo maltese,  qualche giorno fa è sfuggita al controllo dell’equipaggio e ha investito l’ “Hekimbasi Salih Efendi Yalisi”, una villa ottomana che risale al diciottesimo secolo e che il regista Ferzan Ozpetek ha usato per ambientare il film “Rosso Istanbul“.

E’ un vero peccato.

Istanbul

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, insegnante di lettere, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in appunti di viaggio, così è la vita, mondo di celluloide. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.