Archivi autore: Sciura Pina

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com

Il profumo delle rose.

Intorno alla collina stanno fiorendo le rose e il loro profumo si spande leggero nell’aria. Adoro le rose, ma non quelle recise, regalate per qualche ricorrenza, quelle rose che, splendenti quando vengono donate, ben presto intristiscono dimenticate in qualche vaso, … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, personali | 1 commento

Storie di bradipi, lupi e coccinelle.

Più o meno una volta al mese partecipo al progetto “Nati per Leggere” che permette ai bambini, fin dal primo anno di vita, di incontrare i libri e appassionarsi alla lettura molto prima di aver imparato a leggere. Sulle coperte, … Continua a leggere

Pubblicato in in biblioteca, personali | 1 commento

Tra lago e cielo.

In una delle nostre piccole fughe da “pensionate d’assalto” nei giorni scorsi, tra un temporale e l’altro, abbiamo visitato Villa Monastero a Varenna, sulla sponda orientale del Lario. Il complesso ospita una Casa Museo, un centro convegni e un parco … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, personali | Lascia un commento

Strandbeesten.

Letteralmente “Strandbeesten” significa “Animali da spiaggia” ed è il nome che l’artista olandese Theo Jansen ha dato alle sue creazioni (ma forse si dovrebbe dire “creature”). Si tratta di grandi strutture mobili, costruite assemblando tubi in pvc gialli, elastici, fascette, … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, impara l'arte, personali, persone e personaggi | Lascia un commento

Sotto l’ombra del Moro

Nell’ambito delle celebrazioni per ricordare il quinto centenario della morte di Leonardo, dopo sei anni di accurati lavori di restauro, riapre (solo per pochi mesi) la “Sala delle Asse” al Castello Sforzesco di Milano. L’ambiente, che prende il nome dalle … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, impara l'arte, Milano nel cuore, personali | Lascia un commento

Gli asparagi rosa di Mezzago.

Ogni anno, nel mese di maggio, si celebra a Mezzago la “Sagra dell’asparago rosa” giunta quest’anno alla cinquantanovesima edizione: si tratta di un’occasione per fare festa intorno a questo pregiato prodotto della terra che vanta la “Denominazione Comunale di Origine” … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, il piacere del cibo, personali | Lascia un commento

Una città bellissima.

In questi giorni mi capita spesso di passare per Milano, per andare in ospedale a fare visita a mio zio, per sbrigare qualche formalità burocratica o, più semplicemente, per visitare qualche museo o qualche mostra e allora colgo l’occasione per … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, Milano nel cuore, personali | Lascia un commento

L’Adda di Leonardo.

Camminare lungo l’Adda, sulle orme di Leonardo, in una mattina di maggio che sembra novembre, con la nebbiolina che si arrampica pigra lungo le rive come se volesse impigliarsi tra i rami e lambire il freddo metallo del ponte di … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, impara l'arte, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Il ratin.

Ratin, nella lingua meneghina, significa “topolino” e stava ad indicare un piccolo aggeggio che, quando la Galleria Vittorio Emanuele era illuminata a gas, prima che nel 1883 venisse costruita la centrale elettrica a carbone di via di Santa Redegonda, correva … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, Milano nel cuore, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Burrasca sul lago.

E’ un mese di maggio ben strano, con le temperature che improvvisamente si abbassano e poi, a distanza di poche ore, si impennano fino a diventare quasi estive. Domenica scorsa il lago di Como era particolarmente arcigno, il vento batteva … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, personali | Lascia un commento