Archivi autore: Sciura Pina

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com

Oradea: una meta insolita.

Oradea è una città della Romania, a pochi chilometri dal confine ungherese, è il capoluogo del distretto di Bihor, nel territorio della Transilvania (sì, proprio quella di Dracula), è una città di circa duecentomila abitanti, un po’ estranea ai percorsi … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, impara l'arte, personali | Lascia un commento

Gli ultimi giorni di dicembre.

Passato il Natale, archiviati i presepi, le luminarie, i canti struggenti è ora di proiettarsi verso il nuovo anno, verso le feste di piazza, i botti, i cenoni e l’immancabile concerto del Musikverein con i suoi valzer così eleganti e, … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, personali | Lascia un commento

L’antivigilia a Milano

Le scuole sono chiuse, la giornata è splendida e non freddissima e pare che il mondo intero abbia deciso di fare quattro passi tra il Quadrilatero, la Galleria e Piazza del Duomo. Si cammina a fatica in Galleria e davanti … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, Milano nel cuore, personali | Lascia un commento

L’esplosione serale

Puntuale come il destino cinico e baro, tutte le sere, quando ho finito di sistemare la cucina e mi raggomitolo sul divano per un po’ di televisione o un po’ di lettura, una violenta esplosione mi fa sobbalzare. Da tempo … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, ecco perché mi lamento, personali | Lascia un commento

21 Dicembre 1989

A Bucarest, durante il discorso di Nicolae Ceausesco, trent’anni fa, la folla comincia a rumoreggiare inneggiando alla rivolta scoppiata cinque giorni prima a Timisoara, l’oratore dal palco invita alla calma, poi si sentono degli spari. Era iniziata la rivoluzione romena, … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Il parlamentare “ostaggio”.

Ecco, se c’è una cosa che mi fa impazzire degli inglesi, è il rispetto delle tradizioni, tradizioni spesso anacronistiche e sempre curiose, ma forse proprio per questo affascinanti, che vengono mantenute anche nei momenti difficili per il Regno Unito. La … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Il “mio” film di Natale

Quando manca qualche giorno a Natale vado in cerca del mio film prediletto, una pellicola ormai vecchiotta (infatti risale al 2003):: “Love actually”. Per chi non lo conoscesse il film racconta e intreccia diverse storie d’amore in una Londra scintillante … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, mondo di celluloide, personali | Lascia un commento

Obbligo di presepe.

Il Consiglio Comunale di Grosseto ha approvato una mozione che impegna il Sindaco e la Giunta “affinché all’interno di ogni scuola comunale e del palazzo comunale sia allestito in vista delle prossime festività un presepe, ben visibile e di consone … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, personali | Lascia un commento

La memoria offesa.

La vicenda è nota: è stata pubblicata una vignetta nella quale un piccolo Boris Johnson, che brandisce gioioso una bandierina britannica, fugge da un’Europa rappresentata come il campo di sterminio di Auschwitz. L’immagine, che evidentemente voleva essere ironica (… ma … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, personali | Lascia un commento

I miei primi sci.

Avevo poco più di sei anni quando mio padre decise di acquistarmi il mio primo paio di sci, visto che da due anni mi arrabattavo con attrezzature prestate da amici e parenti. I miei primi sci erano di legno, pesantissimi, … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento