Baklava.

So di essere una persona molto fortunata perché ho un figlio che ha la passione per la cucina, per cui vivo la fantastica condizione di avere un cuoco a domicilio.

Solitamente cucina piatti molto tradizionali come un bel risotto allo zafferano o le trofie col pesto o una pizza rigorosamente Margherita, ma di tanto in tanto si sbizzarrisce con esperimenti di cucina più esotica, prova cibi che abbiamo assaggiato in viaggio e che hanno il potere di risvegliare una serie di ricordi.

Così ieri è stato il turno della Baklava, un dolce a base di miele e frutta secca, pistacchi e mandorle soprattutto, che ho assaggiato in Turchia, in Grecia e in Azerbaijan e che comunque è diffusissimo, in diverse varianti, nei paesi che facevano parte dell’Impero Ottomano e nelle zone limitrofe.

La versione di casa è stata un po’ meno dolce di quella tradizionale, ma la variante non è un difetto, anzi ha contribuito ad esaltare il gusto delle mandorle e della cannella.

Assaggiare la Baklava mi ha fatto venire solo un po’ di nostalgia e, come le Madeleine di Proust, mi ha riportato per un attimo sul Bosforo e ho rivisto i palazzi eleganti sulla sponda asiatica e là, all’orizzonte, la sagoma delle moschee e dei minareti e ho sentito di nuovo i suoni e i profumi di Istanbul.

Istanbul

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in appunti di viaggio, così è la vita, il piacere del cibo, personali. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.