Le sirenette.

Nel Parco Sempione, a Milano, c’è un angolo molto pittoresco, un piccolo corso d’acqua attraversato da un ponte in ghisa ornato da quattro sirenette abbastanza prosperose che i milanesi, con la loro proverbiale ironia, avevano soprannominato “Sorelle Ghisini (o Ghisetti).

Il ponte, costruito tra il 1840 e il 1842 ed inaugurato da Ranieri Giuseppe d’Asburgo Lorena, viceré del Regno del Lombardo-Veneto, attraversava il Naviglio, oggi coperto, in via Visconti di Modrone.

Nel 1930 il ponte, divenuto ormai inutile a causa della copertura del corso d’acqua, fu accorciato e spostato nel parco dove ancora oggi fa bella mostra di sé tra il verde degli alberi e l’azzurro del cielo.

Durante la guerra le sirenette furono colpite e in parte distrutte durante i bombardamenti che devastarono la città e così, nel 1954, furono create due copie delle statue superstiti che tornarono ad ornare il ponte.

Oggi il ponticello è meta di turisti, famigliole e innamorati che, tra un lucchetto e un selfie, si scambiano qualche tenerezza.

Milano - Parco Sempione

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in appunti di viaggio, così è la vita, Milano nel cuore, passato (quasi) remoto, personali. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.