Archivi del mese: Gennaio 2020

La testimonianza del dolore.

Tra pochi giorni ricorderemo i settantacinque anni della liberazione del campo di sterminio di Auschwitz, ad opera del soldati dell’Armata Rossa, e ritroveremo nelle parole dei pochi sopravvissuti tutto l’orrore che l’apertura del campo, quasi fosse un mostruoso vaso di … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, diritti e doveri, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Un film per sorridere e riflettere.

Si sorride assistendo al film “Jojo Rabbit”, anzi a tratti si ride di gusto, ma si trova anche il tempo per pensare. Johannes, detto Jojo, è un bambino di dieci anni, cresciuto in un villaggio di una Germania immaginaria a … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, mondo di celluloide, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Magici ingranaggi.

Da poco più di un mese sono state aperte al pubblico, all’interno del “Museo Nazionale Scienza e Tecnologia” di Milano, le “Gallerie Leonardo da Vinci”, una grande mostra permanente che percorre i vari aspetti della creatività e del genio di … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, impara l'arte, Milano nel cuore, personali | Lascia un commento

Una piccola cosa.

Ci sono dei versi, come quelli di Trilussa, che ho letto per la prima volta da bambina e che, ogni tanto, mi tornano in mente e mi fanno riflettere per la loro semplice sincerità: “C’è un’ape che se posa su un … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, personali, poesia | Lascia un commento

Il “Toti”

Sembra ieri eppure sono passati già quasi 15 anni da quando il sottomarino “Enrico Toti” ha percorso le vie di Milano per trovare la sua definitiva dimora nel cortile del “Museo della Scienza e Tecnologia – Leonardo da Vinci”, dove … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, Milano nel cuore, personali | Lascia un commento

Te la ricordi la nevicata del 1985?

Erano i primi giorni dell’anno, faceva freddissimo e, al rientro a scuola (al piano superiore di Palazzo Rasini) avevamo trovato le tubature saltate e le aule allagate e così il Comune decise di consegnare la nuova scuola media con un … Continua a leggere

Pubblicato in passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

La famiglia.

Sulla consolle, in salotto, ci sono le foto di famiglia, foto vecchie, alcune decisamente antiche, immagini di tante persone che sono venute prima di me, di alcune che hanno condiviso con me un tratto breve o lungo della loro e … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, fotografia, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Meraviglioso.

Meraviglioso è starsene lì, sul balcone, al freddo e al buio per osservare la luna che scivola leggera nella penombra della prima eclissi dell’anno. L’ombra impalpabile non nasconde il volto della luna, ma al contrario ne esalta i dettagli e … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, in biblioteca, personali | Lascia un commento

Il “Vulturul negru”

Sulla piazza principale di Oradea, la bellissima Piața Unirii, si affaccia un edificio, costruito nel 1907, in stile Sezession (o art nouveau, o liberty che dir si voglia), formato da due corpi asimmetrici riccamente decorati collegati da un elegante passaggio … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, impara l'arte, passato (quasi) remoto, personali | 2 commenti

Una casa museo.

Sono appena tornata da un breve viaggio in Romania dove ho trascorso le vacanze di Capodanno ospite di amici carissimi ad Oradea e sono stati giorni felici durante i quali abbiamo passeggiato insieme, abbiamo parlato, abbiamo festeggiato in piazza l’inizio … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento