Passeggiando per Treviso.

Treviso è una città di acqua e terra, di ponti che attraversano canali, di palazzi che si riflettono nelle acque, di strade strette che, all’improvviso sbucano in grandi piazze silenziose, di ruote di mulini che sembrano misurare un tempo antico.

Mi piace questa città, anche se la giornata è grigia e un po’ minacciosa, mi piace passeggiare con il naso all’insù per scoprire vestigia di affreschi sui vecchi muri.

Passo dalla pescheria, passeggio lungo i Buranelli, percorro i portici e sbuco in un angolo dove le bancarelle di un mercato sono illuminate dai colori del radicchio e profumano di caldarroste.

Treviso è una città elegante e piacevole, ed è piacevole sedere al tavolo di una vecchia osteria, con la tovaglia ruvida e le stoviglie semplici, dove gustare sapori forti e tradizionali e bere un vino che, fino a quando si resta seduti, sembra leggero, ma non appena si muove qualche passo rivela la sua forza gentile.

Mi sono piaciuti questi due giorni in questo angolo di Veneto ricco di storia e di tradizioni, ricco di una quieta bellezza che fa innamorare.

Treviso

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in appunti di viaggio, così è la vita, personali. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.