Mumac.

Il Mumac (il “Museo della macchina per caffè” del gruppo Cimbali che sorge a Binasco, alle porte di Milano) è un interessante museo d’impresa, che offre ai visitatori una ricchissima collezione di macchine per il caffè espresso, quelle da bar, per intenderci, che attraversa un secolo.

Il Museo presenta i primissimi esemplari, elegantissimi e ingombranti, collocati in un’ambientazione dal gusto liberty, come è liberty il bancone da bar dell’epoca, che richiama le atmosfere un po’ rarefatte di inizio ‘900.

Si passa poi al periodo fra le due guerre in un contesto di gusto razionalista, in cui le macchine diventano più lineari e i fregi liberty si mutano in profili d’aquila dalle linee geometriche.

Attraverso le macchine per caffè sempre più complesse ed avveniristiche si percorre il secondo dopoguerra, gli anni ’60 caratterizzati dai fasti sportivi della “Faema”, fino a giungere ad una contemporaneità a noi così familiare.

Il Mumac, come molti musei d’impresa del resto, è una preziosa testimonianza dello spirito imprenditoriale, della creatività, della serietà del lavoro, della passione che hanno permesso al “made in Italy” di conquistare un posto di rilievo nel mondo.

Binasco - Mumac

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in appunti di viaggio, così è la vita, passato (quasi) remoto, personali. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.