Denkmal für die ermordeten Juden Europas.

Il “Memoriale per gli ebrei assassinati d’Europa” sorge a Berlino a pochi metri dalla Porta di Brandeburgo e vicinissimo al luogo dove sorgeva il bunker di Hitler, proprio sul terreno occupato dal palazzo e dalle proprietà di Goebbels .

Il memoriale, completato nel 2004, è composto da un campo dove sorgono 2711 stele e da un centro d’informazione sotterraneo.

Le stele in calcestruzzo colorate di grigio scuro sono disposte su un tracciato ortogonale percorribile dai visitatori, dall’esterno sembrano di altezze simili, ma in realtà, poichè poggiano su un terreno vagamente inclinato, via via che ci si avvicina al centro della struttura “fagocitano” il visitatore che si trova immerso in un contesto solo apparentemente ordinato, ma che fa perdere il contato con la realtà in un clima di angosciante solitudine.

Personalmente la struttura mi ha ricordato uno dei tanti cimiteri dei ghetti ebraici sparsi nelle città d’Europa.

Purtroppo l’area, lungi da conciliare la riflessione, è diventato un luogo dove si ritrovano ragazzi che si scattano selfie e famiglie con bambini che giocano a nascondino fra le pietre.

Mi ha un po’ infastidito l’atteggiamento di chi si aggira tra le pietre come fossero un labirinto o un’area da pic nic, ma forse è giusto così, forse è solo una metafora della vita che comunque prende il sopravvento sull’orrore e sulla morte.

Berlino - Memoriale per gli ebrei assassinati d'Europa
Berlino - Memoriale per gli ebrei assassinati d'Europa

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in appunti di viaggio, così è la vita, passato (quasi) remoto, personali. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.