Il profumo delle rose.

Intorno alla collina stanno fiorendo le rose e il loro profumo si spande leggero nell’aria.

Adoro le rose, ma non quelle recise, regalate per qualche ricorrenza, quelle rose che, splendenti quando vengono donate, ben presto intristiscono dimenticate in qualche vaso, ripiegate sullo stelo, con i petali che si accartocciano e mutano il loro colore.

Le rose che amo sono quelle che si ergono trionfanti sul loro stelo dritto, con i boccioli ancora serrati che promettono la ricchezza della fioritura e punteggiano il verde del roseto di macchie di colore.

Ieri, passeggiando lungo la collina fuori dal paese, il mio sguardo accarezzava le rose di maggio ancora in boccio con tutta la gioiosa sorpresa di ritrovarle, come ogni anno, a ricordarmi che il tempo passa inesorabile, ma che anche dopo l’inverno più grigio lo splendore di una rosa ci racconta la rinascita della primavera.

Cavenago di Brianza - Domeniche in collina 2019

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in appunti di viaggio, così è la vita, personali. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Il profumo delle rose.

  1. Grazia scrive:

    Visitando Villa e giardini Ephrussi de Rothschil a Saint Jean Cap Ferrat si possono ammirare moltissime varietà di rose, molte profumatissime, oltre a innumerevoli piante e giochi d’acqua a suon di musica.
    Grazie per le sue piacevoli e interessanti pagine sul blog.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.