Storie di bradipi, lupi e coccinelle.

Più o meno una volta al mese partecipo al progetto “Nati per Leggere” che permette ai bambini, fin dal primo anno di vita, di incontrare i libri e appassionarsi alla lettura molto prima di aver imparato a leggere.

Sulle coperte, nel giardino della biblioteca, sono sparsi i libri, allegri e coloratissimi, i bambini li afferrano, li sfogliano, ci giocano, prendono confidenza con questi “oggetti misteriosi”.

Le storie parlano di animali buffi, di bradipi che non riescono a tornare a casa, di lupi imbranati, di coccinelle impegnate in una gara di corsa, di orsi golosi e raccontano dell’amicizia, della condivisione, dell’accettazione dell’altro, della gioia di stare insieme e di giocare insieme.

Talora i bambini chiedono di leggere e rileggere gli stessi libri, si affezionano alle storie e ai personaggi, si lasciano cullare dai racconti e, per tutto il tempo della lettura, stringono un legame particolare con l’adulto che legge, un legame che arricchisce tutti, ma soprattutto gli adulti che sperimentano la gioia di donare il proprio tempo e la propria voce alla fantasia dei più piccoli.

L’intento del progetto è quello di avvicinare i bambini alla lettura e di aiutarli a crescere in modo armonioso e di arricchire la loro naturale curiosità, la loro creatività e il loro desiderio di conoscere.

Libringiro - Cavenago di Brianza Maggio 2016

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in in biblioteca, personali. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Storie di bradipi, lupi e coccinelle.

  1. Grazia scrive:

    E’ un’iniziativa molto bella.
    Purtroppo ho notato che molti genitori non leggono libri ai e con i bambini.
    Personalmente non ho fatto mai mancare letture ai miei figli, soprattutto prima della nanna, e alcune storie preferite , lette e rilette a richiesta, le conoscevano tanto bene da saperle a memoria. Ora leggo i libri ai nipotini….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.