Burrasca sul lago.

E’ un mese di maggio ben strano, con le temperature che improvvisamente si abbassano e poi, a distanza di poche ore, si impennano fino a diventare quasi estive.

Domenica scorsa il lago di Como era particolarmente arcigno, il vento batteva il lungo lago alzando ondate impressionanti, facendo ondeggiare le imbarcazioni e mettendo in grandi difficoltà i cigni incapaci di cavalcare il moto ondoso.

Cammino lungo la costa con un occhio agli alberi scossi dalle raffiche potenti giusto per controllare che qualche ramo non decida di cadermi in testa e intanto mi lascio incantare dalla bellezza terribile delle onde altissime che si infrangono spumeggianti a pochi passi da me.

La natura può essere di una bellezza incredibile, anche quando la sentiamo ostile.

Como - Lungolago

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in appunti di viaggio, così è la vita, personali. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.