Lacrime sportive.

E’ più forte di me: quando assisto ad un evento sportivo, come per esempio la finale del Campionato Mondiale di pallavolo di oggi, e sento l’inno nazionale gli occhi si riempiono di lacrime, sono lacrime “sportive” che raccontano tutta l’emozione, tutta la tensione del momento.

Mi vergogno sempre un po’ di non essere in grado di ricacciare indietro le lacrime, vorrei essere capace di controllarmi e di non sentire la commozione in modo così devastante e non mi piace che qualcuno mi veda, allora stringo i denti e gli zigomi mi fanno male.

D’altra parte, anche se mi sforzo di essere una “tosta” ho il cuore tenero.

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in così è la vita, personali. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.