Milano silenziosa.

C’è una Milano che non assomiglia alla città frenetica che tutti conoscono (o credono di conoscere), una città fatta di vie silenziose, piazzette accoglienti, palazzi che, dal portone, lasciano intravvedere giardini segreti.

Tra Corso Magenta e il Carrobbio si incontrano resti di costruzioni di età romana, imponenti e quasi misteriosi, che affiorano qua e là, tra i palazzi moderni, circondati di verde.

E poi, in un parco quasi abbandonato, tutto ciò che resta di un grande anfiteatro (probabilmente il più grande dopo il Colosseo) ci racconta di un antico splendore celato accuratamente sotto la stratificazione della storia e ci invita ad osservare con più attenzione quelle pietre per scoprire una grandezza dimenticata.

I musei, poco conosciuti, poco visitati, rivelano oggetti preziosi emersi dal buio del passato grazie ad uno scavo (per costruire una nuova linea della metropolitana, per esempio) ed è un piacere muoversi tra le teche allestite nel silenzio e nella tranquillità delle sale.

La Milano segreta dell’età romana sfugge ai flussi del turismo di massa, ma dona il gusto della scoperta a chi, guidato dalla curiosità per il passato, la sa cercare .

Milano romana

Milano romana

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, insegnante di lettere, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in appunti di viaggio, così è la vita, impara l'arte, Milano nel cuore, personali. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.