Lungo la Martesana.

Il lunedì dell’Angelo, popolarmente definito “Pasquetta”, è un giorno di festa dedicato tradizionalmente alle gite fuori porta, ai picnic all’aperto per godersi i primi tepori primaverili, a salutari passeggiate per smaltire gli eccessi gastronomici del giorno prima.

Oggi, nonostante le ottimistiche previsioni meteo, il cielo si è presto rannuvolato, ma il mutamento climatico non ci ha impedito di fare quattro passi lungo il Naviglio della Martesana.

Lungo l’alzaia era tutto un via vai di pedoni e biciclette e, in alcuni punti, camminare di buon passo è risultato un po’ problematico anche perchè mi sono lasciata distrarre non tanto dal corso d’acqua, abbastanza bassa e melmosa come spesso accade in questo periodo dell’anno quando il canale viene svuotato per la pulizia del letto, ma dai germani e dalle gallinelle d’acqua che scivolavano calme sulla superficie.

Ad un certo punto, in un angolo del canale meno popolato, ho notato un’anatra muta che ha attirato la mia attenzione: l’animale era tutto intento alle abluzioni, si tuffava nell’acqua e me riemergeva scrollandosi le gocce di dosso con un rumoroso frullo d’ali, per poi tuffarsi di nuovo con rinnovata energia.

Sono stata lì per un po’ ad osservare i suoi movimenti.

E’ decisamente piacevole essere in vacanza ed avere un po’ di tempo da perdere andando a zonzo senza pensieri.

Villa Fornaci - Lungo la Martesana

 

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in appunti di viaggio, personali. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.