Benvenuti a Vigata.

Vigata non è un punto sulla carta geografica della Sicilia infatti, così come l’immaginario capoluogo Montelusa, non esiste nella realtà, ma è più reale del vero soprattutto da quando la Rai ha cominciato a produrre le storie del Commissario Montalbano, nato dalla fantasia di Camilleri ed entrato nell’immaginario collettivo con il volto di Luca Zingaretti.

I romanzi sono ambientati nell’agrigentino, ma alle storie televisive fanno da sfondo alcuni paesi del ragusano come Scicli, Modica, Ibla e Punta Secca dove sorge l’abitazione del Commissario con il mitico terrazzino dove spesso sorseggia il primo caffè.

Si trattava di luoghi già da tempo meta di un turismo attento soprattutto alle eleganti forme del barocco, ma che, negli ultimi anni, hanno conosciuto una grande popolarità a livello mondiale anche grazie alla trasposizione televisiva dei racconti di Camilleri.

E’ divertente incontrare un gruppo di turisti stranieri incantati davanti all’ufficio del mitico Catarella o impegnati a farsi un selfie davanti al terrazzo della casa di “Marinella”.

E’ un buon modo per diffondere nel mondo le bellezze della Sicilia.

Scicli (Sicilia)

Modica (Sicilia)

Punta Secca - Casa di Montalbano (Sicilia)

Sampieri (Sicilia)

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in appunti di viaggio, in biblioteca, mondo di celluloide, personali, persone e personaggi, televisione. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.