Paese di pietra e ombra.

Erice ha un fascino tutto particolare, con le sue viuzze scoscese dal selciato regolare reso lucido dal passaggio di migliaia di piedi, con i suoi vicoli così angusti da diventare ombrosi anche nel pieno sole dell’estate siciliana, con i suoi angoli di silenzio e di colori e di profumi, con le sue balconate abbarbicate lassù sulla roccia da cui si abbraccia il mare e le saline ben ordinate di Trapani che disegnano geometrie in stile Mondrian sulla superficie azzurra.

Viene voglia di percorrere le sue strade in silenzio per sentire il canto del vento e il risuonare dei passi sulla pietra.

Erice è stata un incontro e un amore a prima vista e l’impressione che si potrebbe anche vivere un’esistenza quieta all’ombra dei pergolati che ornano i piccoli giardini segreti.

Erice (Sicilia)

Erice (Sicilia)

Erice (Sicilia)

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in appunti di viaggio, così è la vita, personali. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.