Un libro per l’estate.

Anzi “almeno tre libri per l’estate” è il compito per le vacanze che ho assegnato ai miei ragazzi gettando nel più nero sconforto alcuni e riempiendo di giubilo altri.

Come al solito ho consigliato una serie di letture: qualcuno mi ha chiesto l’argomento, altri si sono limitati a chiedermi il numero delle pagine (come se il numero delle pagine del volume fosse un criterio di scelta accettabile).

Se sapessero che ho letto libri brevissimi assolutamente noiosi ed astrusi forse orienterebbero la scelta su altre variabili.

Comunque sia durante l’estate leggeranno e forse scopriranno (ma molti di loro lo sanno già) che immergersi in un libro, lasciarsi prendere dalla narrazione, farsi coinvolgere da sentimenti e passioni può essere un’esperienza che forse non cambia la vita, ma sicuramente la arricchisce.

Buone vacanze e buone letture a tutti.

libro

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in i giorni della scuola, in biblioteca, personali. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.