Le colonne di San Lorenzo.

Sono sopravvissute alle distruzioni dei Goti, agli assalti del Barbarossa, ai bombardamenti della seconda guerra mondiale, sono lì da tempo immemorabile, testimoni di un’epoca in cui Mediolanum era una delle città più importanti dell’Impero ed è forse per la loro elegante, silenziosa antichità che i milanesi le amano.

Le sedici colonne ornate di capitelli corinzi chiudevano il quadriportico monumentale dell’antica basilica, innalzata probabilmente intorno al V secolo (anche se diverse fonti ne collocano la costruzione in tempi più remoti) con materiali di recupero come i blocchi di pietra delle fondamenta riciclati dall’anfiteatro demolito nel 401.

Probabilmente le colonne provengono da un tempio pagano che sorgeva nel sito di Santa Maria Beltrade, mentre i capitelli, diversi per dimensioni e stile,  provengono da due edifici diversi.

Anche se la loro storia è incerta e si perde nei meandri del tempo, oggi sono parte integrante della città e incorniciano con eleganza la basilica e la statua dell’Imperatore Costantino che sorge davanti alla facciata.

I milanesi, sempre frettolosi e indaffarati, passano quasi noncuranti davanti alle colonne che, invece, attirano la curiosità dei turisti, ma anche se non lo confesserebbero mai, ne vanno giustamente fieri.

Milano - Colonne di San Lorenzo

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in appunti di viaggio, impara l'arte, Milano nel cuore, personali. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.