Il treno.

Ieri siamo andati a Venezia per il Carnevale, ma il Carnevale e persino Venezia erano un pretesto per viaggiare su un treno speciale (organizzato dall’associazione “Ferrovie Turistiche Italiane”), un treno con i vagoni grigio scuro, con gli scompartimenti per otto viaggiatori dai sedili in velluto, con le stampe retrò appese sopra i poggiatesta, con le manovelle per abbassare i vetri, con le scritte di avvertimento in italiano, francese, tedesco e solo alla fine, ma proprio alla fine, in inglese.

Viaggiare su quel treno è stato un tuffo nel passato, un ritorno a quando salire su un treno era già l’inizio di un’avventura e i viaggi erano lunghi a sufficienza per fare conoscenza con gli altri occupanti dello scompartimento con i quali si condivideva per qualche ora uno spazio limitato: allora, per ingannare il tempo, si leggeva un libro o si scambiavano quattro chiacchiere con gli altri passeggeri (che non avevano neppure uno smartphone in cui tuffarsi).

Mentre il paesaggio fluiva lento fuori dai finestrini, lo scompartimento diventava una sorta di “non luogo” dove si incrociavano storie ed esperienze che, alla fine del viaggio, fatalmente di separavano, ma lasciavano una traccia nel bagaglio di ricordi che tutti noi ci portiamo dietro.

Salire sul treno ieri è stato piacevole, come è stato piacevole il viaggio a prescindere dalla meta, Venezia, che è pur sempre un luogo pieno di fascino.

Venezia - Carnevale

Marghera - Treno storico

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in appunti di viaggio, così è la vita, passato (quasi) remoto, personali. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.