Oltre le emozioni.

Dopo il cammino da Castel Sant’Angelo lungo via della Conciliazione, dopo l’attesa nella grande piazza e il passaggio attraverso i controlli che il timore di attentati e disordini ha reso ancora più lenti e attenti, si arriva al cospetto della Porta Santa e la si attraversa insieme a tanti altri pellegrini, a tanti altri volti che raccontano attese, speranze, curiosità, emozione.

Ma la grande basilica che accoglie tante donne e tanti uomini che arrivano qui da ogni parte del mondo non è una semplice attrazione turistica, non è solo emozionante, la grande basilica con la sua imponenza, con tutta la sua arte e tutta la sua storia è soprattutto un luogo dello spirito.

Laggiù, proprio sotto la immensa cupola dove sorge il baldacchino del Bernini, secondo un’antica tradizione che affonda le sue radici in una devozione ancora più antica è venerato il piccolo sepolcro di Pietro, che su questo colle, prima che sorgesse la basilica, prima che nascesse la chiesa costantiniana, affrontò il martirio.

Stare lì, pure nel tramestio dei curiosi, dei turisti, dei pellegrini non provoca solo un’emozione, ma un moto dello spirito che spinge a riconsiderare la propria spiritualità, la propria fede, il proprio personalissimo rapporto con Dio.

Alzo gli occhi sulla colomba sospesa al centro della grande finestra e cerco dentro di me le parole giuste e le trovo e mi ritaglio un attimo di silenzio.

Roma

 

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in appunti di viaggio, personali. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.