Insolito.

Quest’anno per le “Ville aperte in Brianza 2016” abbiamo scelto di non visitare qualche dimora fastosa, ma di farci guidare in un percorso attraverso Vimercate per scoprire la sua storia attraverso le labili tracce che ancora sopravvivono nel tessuto urbano.

E’ suggestivo e insolito percorrere strade apparentemente ben note e immaginare di far sparire, quasi con un tocco di bacchetta magica, gli edifici più recenti per riscoprire il cardo e il decumano di un antico castrum romano e le torri di una fortezza che proteggeva il cuore dell’abitato: la pieve e il mercato.

Si tratta di tracce labili, è vero, ma ben visibili se c’è qualcuno che te le sa indicare e che sa illustrare anche un sottosuolo di cripte e cantine dove è facile scoprire le fondamenta di una torre dell’antico castello in uno spazio che oggi ospita botti antiche in legno accanto a quelle più moderne in cemento e in vetroresina, decisamente meno romantiche, ma probabilmente più funzionali.

E’ sempre bello e interessante permettere alla storia nascosta di riaffiorare.

Vimercate - Ville aperte in Brianza 2016

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in appunti di viaggio, così è la vita, personali. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.