Archivi del mese: Agosto 2016

Un tè alla menta.

Sembra un controsenso quando la temperatura si attesta intorno ai quaranta gradi (grado più, grado meno non fa differenza) dissetarsi con un tè alla menta bollente, eppure in Marocco funziona così. Uno dei momenti che ricordo con più piacere del … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, il piacere del cibo, personali | Lascia un commento

Dove vanno le cicogne?

Quando ero bambina mi raccontavano che le cicogne, oltre a portare i bambini, migravano alla fine dell’estate nei paesi più caldi, attraversando il Mediterraneo, dirette verso l’Africa, un po’ come fanno le rondini. Per me si trattava di un animale … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Le cascate di Ouzoud.

Lo spettacolo che non ti aspetti in Marocco sono queste stupende cascate, alte circa centodieci metri, che sembrano nascere dal nulla e cadono fra due pareti di arenaria rossa, proprio nel cuore del Medio Atlante. Si scende lungo un sentiero … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, personali | Lascia un commento

Le concerie di Fes.

Nel cuore della Medina di Fes, fra vicoli angusti dove sono in vendita tutte le merci del mondo, capita di incontrare un asinello carico di pelli diretto alle concerie che sono una delle attività artigianali tipiche della città (non a … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, personali | Lascia un commento

Incredibili geometrie.

L’aereo si alza in volo, Marrakech a poco a poco scompare lasciando il posto ad una vasta area di campi e terreni pronti per essere coltivati o già verdeggianti di alberi ben allineati. I profili dei campi disegnano eleganti geometrie … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, impara l'arte, personali | Lascia un commento

Povere antiche pietre.

L’immagine delle macerie antiche, di quei muri devastati, di quelle vite devastate ferisce gli occhi e l’anima. Quanti sono i piccoli borghi antichi del nostro Paese, i minuscoli grumi di case arroccate sui fianchi di un colle, quanti sono i muri … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, diritti e doveri, personali | Lascia un commento

Spegnere i microfoni.

Non credo siano indispensabili lo stuolo di cronisti e il dispiegamento di mezzi nelle terre devastate dal sisma che ha colpito Lazio e Marche, non credo siano indispensabili lo stillicidio di notizie, le interviste dai risvolti scontati, le frasi di … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, diritti e doveri, personali | Lascia un commento

Solo desolazione.

Non ci sono parole per descrivere la sensazione orribile che mi ha colpito stamattina quando ho acceso il computer e, come sempre, ho dato un’occhiata alle notizie, non ci sono parole per spiegare lo smarrimento davanti alle rovine di tanti … Continua a leggere

Pubblicato in così è la vita, passato (quasi) remoto, personali | Lascia un commento

Il cassetto dei ricordi.

La breve vacanza in Marocco è già scivolata nel cassetto dei ricordi, tra le infinite immagini, impressioni, sensazioni di altre vacanze di altri viaggi, vicini e lontani, brevi o lunghi, piacevoli o tristi, ma sempre presenti e vivi. Anche questo … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, personali | Lascia un commento

La dolcezza di uno sguardo.

Nel Souk gli spazi sono così angusti che è quasi inevitabile incrociare gli sguardi di quanti camminano con noi, accanto a noi: sguardi indifferenti, sguardi curiosi, sguardi amichevoli, sguardi solo molto raramente infastiditi o ostili. E poi succede di voltare … Continua a leggere

Pubblicato in appunti di viaggio, così è la vita, personali, persone e personaggi | Lascia un commento