Kurtoskalacs.

Kurtoskalacs è una parola ungherese di incerta etimologia (potrebbe derivare tanto dalla parola “camino” quanto dal corno, lo strumento musicale per capirsi) che si riferisce ad un dolce tanto goloso quanto semplice.

Si tratta di una striscia di pasta lievitata avvolta intorno ad un rullo che viene poi passato su un piano coperto di burro e zucchero, dopo la preparazione il rullo, simile ad un grosso spiedo, passa in forno dove la pasta cuoce e lo zucchero in superficie si caramella rendendo il dolce, simile ad un cannolo di ragguardevoli dimensioni, morbido all’interno e croccante (e appiccicoso) all’esterno.

Prima di consumarlo si fa rotolare su un piano coperto di cacao, o granella di mandorle o nocciole, papavero o cannella.

Il Kurtoskalacs è una specialità ungherese originaria della Transilvania (che un tempo faceva parte dell’Ungheria) che si trova elle pasticcerie di Budapest, ma durate le feste viene preparato anche nelle bancarelle per strada.

E’ un  dolce goloso, semplice, profumato che ha  un sapore di antico.

Milano - Expo 2015

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in appunti di viaggio, il piacere del cibo, personali. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.