Finalmente… l’oscar.

Finalmente l’oscar per la migliore colonna sonora premia Ennio Morricone (che pure nel 2007 era stato insignito dell’oscar alla carriera) e lo premia per una musica importante, per un film importante, come ha chiosato il Maestro stesso nel breve discorso di ringraziamento.

Ma come dimenticare che, forse, avrebbe meritato il tanto ambito riconoscimento anche per la colonna sonora di Mission o  per le musiche de “Gli Intoccabili“?

L’oscar assegnato questa notte ha un po’ il gusto del risarcimento per tante occasioni mancate, per un riconoscimento meritato già in passato, per le nomination senza coronamento ed il pubblico, tutto in piedi, ha sottolineato la stima e l’affetto che circondano il grande musicista italiano giunto ai sessantanni di carriera.

Ma nella notte degli oscar c’è stato un altro “finalmente”: quello per il premio al miglior attore assegnato a Leonardo Di Caprio, un premio spesso sfuggito ad un artista di talento, che ha dimostrato di sapersi calare in ruoli difficili ed impegnati (come quello di ” The Aviator“, uno dei miei preferiti) e che forse è stato troppo a lungo penalizzato dall’aspetto di ragazzino “bello e basta”.

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in così è la vita, mondo di celluloide, persone e personaggi. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.