Un ringraziamento.

Un sentito ringraziamento va al neonato gruppo degli Alpini del mio paese, Cavenago di Brianza, per aver allestito in questi giorni di festa, nel Palazzo Comunale, una mostra intitolata “Cent’anni fa…la Grande Guerra”, ricca di documenti storici.

L’itinerario della mostra percorre, attraverso cartelloni con la riproduzione di cartoline, manifesti, fotografie e documenti dell’epoca, gli anni della guerra soffermandosi sugli antefatti, sui protagonisti e sui diversi fronti.

Vi sono poi tre bacheche con oggetti rinvenuti sui campi di battaglia, giornali e pubblicazioni dell’epoca e una interessante e commovente raccolta di cartoline inviate dai militari al fronte ai loro cari.

Mi auguro che nella giornata di domani molti trovino il tempo per visitare la mostra che resterà aperta fino a sera perchè, anche se un secolo sembra lungo, le sofferenze, le paure, le motivazioni delle guerre sono sempre le stesse ed è sempre utile tenere a mente quanto dolore la follia umana possa scatenare.

Infine un grazie va anche ad un nutrito gruppetto di ragazze e ragazzi della mia terza: trovarli in piazza alle dieci di un giorno di festa per visitare la mostra con me non ha prezzo.

Cavenago di Brianza - Festa del paese 2014

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in diritti e doveri, i giorni della scuola, passato (quasi) remoto, personali. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Un ringraziamento.

  1. enrico scrive:

    bravissima, leggo sempre con molto piacere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.