Fiduciosa attesa.

Dopo il primo vertice di maggioranza come è logico ci sono le prime fughe di notizie, il primo toto-ministri, le prime indiscrezioni sussurrate, mentre la stragrande maggioranza degli italiani ha ricominciato (o ha continuato) la propria vita quotidiana, tra lavoro, bollette, mutui, conti che non tornano, come se niente fosse.

Io, personalmente, un po di curiosità ce l’ho, mi piacerebbe conoscere in tempi brevi il “mio” ministro: quello (o quella) della pubblica istruzione.

Nella mia storia di studente e di insegnante ne ho visti tanti, ma ne ricordo solo alcuni, come per esempio Malfatti, il ministro che ha varato nel 1974 i “Decreti delegati” (con l’introduzione degli organi collegiali e la partecipazione dei genitori e degli studenti alla gestione della scuola), Spadolini, uno statista prestato all’istruzione, il ministro Falcucci (una signora dal look inconfondibile), per finire con il ministro Moratti (oggi sindaco di Milano) alla quale dobbiamo una riforma con alcune”geniali” trovate come il portfolio.

Di conseguenza sto qui e aspetto di vedere chi sarà il mio “capo”: spero soltanto che sia una persona capace, competente o, per lo meno, una persona che abbia almeno una vaga idea di come funziona una scuola( possibilimente per eperienza diretta).

Info su Sciura Pina

Sono una ultrasessantenne, milanese, ex insegnante di lettere ora felicemente in pensione, mamma e casalinga a tempo perso. Amo la lettura, la fotografia. la montagna, il cinema, la buona cucina e viaggiare, soprattutto nella vecchia Europa. Sono curiosa, abbastanza anticonformista, mi piace osservare la realtà e farmi un'idea su tutto ciò che mi circonda. Se vuoi contattarmi scrivi a: sciurapina@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in diritti e doveri, i giorni della scuola. Contrassegna il permalink.

9 risposte a Fiduciosa attesa.

  1. sonia scrive:

    Gira un nome: Bondi.
    Non penso servano molti commenti.

  2. enrico scrive:

    lo auguro per te, come docente, e per i nostri figli

  3. Alberto scrive:

    Ce ne sono di quelle e di quelli che alla Moratti danno aggettivi più coloriti.

  4. riccardo u. scrive:

    Temo proprio che la scuola italiana rimarrà la Cenerentola del “sistema-Italia.”
    Spero soltanto che il… Matrigno arcoriano non le neghi la possibilità di un prossimo ballo,
    benchè non mi illuda molto…

  5. Graziano scrive:

    Non riesco a capire chi potrebbe essere.

  6. Sciura Pina scrive:

    Ho sentito da più parti fare il nome di Bondi: prima di commentare stiamo a vedere.

  7. Anonima scrive:

    Oddio!! Sandro Bondi?? nooo.speriamo di no.

  8. filo scrive:

    Di nuovo la Moratti, no! Per favore! Che se la tenga Alberto a Milano.

  9. Sabri scrive:

    Pensa che io ho sentito anche il nome della… Carfagna… C’è altro da aggiungere???

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.